Soluzioni UV per i processi fotochimici

Dalla radiazione UV dipende il buon esito o la notevole accelerazione di numerose sintesi organiche.

Rispetto alla stimolazione termica, le reazioni indotte dalla luce si svolgono spesso già a temperatura ambiente e, quindi, in modo molto più delicato. Inoltre si formano meno prodotti secondari. I processi fotochimici possono essere impiegati in modo mirato, ad esempio per decomporre gli agenti contaminanti o rimuovere le sostanze tossiche.

Oltre alle reazioni classiche e sperimentate da anni in reattori discontinui (batch) o di miscelazione, le reazioni chimiche vengono eseguite sempre più spesso anche in microreattori che consentono un'attuazione ancora più semplice ed efficiente delle fasi reattive fotochimiche.

Vantaggi della fotochimica

  • Attuazione selettiva
  • Formazione di meno prodotti secondari
  • Procedura che salvaguarda il materiale
  • Possibilità d'impiego su scala micro e macro
  • Decomposizione delle sostanze nocive senza necessità di aggiungere agenti chimici aggressivi

Aree di applicazione dei processi fotochimici

  • Sintesi: isomerizzazione, polimerizzazione, addizione, ecc.
  • Analisi: determinazione TOC, determinazione di metalli pesanti
  • Depurazione dell'acqua di scarico: decomposizione degli idrocarburi clorurati (CHC) e dei composti alogenuri organici (AOX)
  • Produzione di acqua purificata: decomposizione delle contaminazioni organiche
  • Potabilizzazione dell'acqua: sterilizzazione, decomposizione dei pesticidi
  • Ricerca farmaceutica e cosmetica: analisi della fotostabilità
  • Industria alimentare e delle bevande: neliminazione dei microorganismi, sterilizzazione
to top