Pianificazione intelligente degli impianti per i processi industriali - Sistemi all'infrarosso completi da un unico produttore

Indurimento della vernice a polvere, essiccazione della vernice bagnata, saldatura della plastica...: i processi industriali che richiedono calore sono innumerevoli. La rapidità del riscaldamento e il minimo fabbisogno di spazio trasformano i sistemi all'infrarosso in una sorgente di calore attraente. Tuttavia l'adeguamento ottimale al prodotto e al processo è garantito solo se l'impianto viene concepito con la massima attenzione.

Pianificazione intelligente degli impianti

Gli irraggiatori di infrarossi - efficienti e ben controllabili - sono il cuore di ogni impianto. Noi facciamo in modo che gli irraggiatori ottimizzino il vostro processo.

  • Simulazione CAE
  • Progettazione dell'impianto
  • Test vicini alla prassi
  • Costruzione
  • Costruzione di moduli e unità di controllo
  • Sviluppo di soluzioni complete, periferie incluse
  • Montaggio, installazione e messa in esercizio sul posto
  • Assistenza e manutenzione sul posto

Vantaggi

  • Semplificazione e accelerazione della progettazione
  • Adeguamento ideale al processo
  • Risparmio di energia

Esempi di sistemi

  • Forno di essiccazione con impianto di trasporto
  • Sistema infrarosso con estrazione, misurazione della temperatura e dispositivo di controllo
  • Impianto IR combinato, catalitico a gas, elettrico e ad aria calda

Verificate voi stessi ciò che consentono di fare i sistemi catalitici a gas.
Ecco alcuni esempi di applicazione:

Forno all'infrarosso per il processo di reflow

Wilms costruisce in tutto il mondo impianti galvanici per la stagnatura dell'acciaio e delle lamiere non ferrose. Da tempo nell'impianto di reflow vengono utilizzati i forni all'infrarosso di Heraeus. I responsabili dei progetti di Wilms stavano cercando alternative efficienti dal punto di vista energetico e possibilità di risparmiare energia durante il processo. Dopo aver consultato gli specialisti in applicazioni di Heraeus è stata trovata velocemente una soluzione: gli innovativi forni all'infrarosso MAX.

Riscaldamento all'infrarosso delle bottiglie di vetro

Durante il processo di riempimento delle bottiglie esiste un forte pericolo di shock termico che rischia di causare la frantumazione del vetro soprattutto se la differenza di temperatura tra il liquido e il vetro supera i 42 °C. Il problema è stato risolto tramite un forno all'infrarosso lungo quattro metri con una potenza nominale di 109,2 kW che riscalda le bottiglie vuote. Il forno è suddiviso in tre zone: nella terza un regolatore PID garantisce che le bottiglie raggiungano la temperatura ottimale per il riempimento.


Richiedete il vostro esempio di applicazione!

La vostra applicazione non è menzionata nella lista? L'infrarosso fa molto di più! Contattateci!

to top