Soluzioni basate sulla fotonica dagli ultravioletti agli infrarossi

Novità del mese - Casi di studio

UV Light Cruise Ship

Sapete come la luce UV rende più belle le Vostre vacanze sulle navi da crociera?

Nel periodo più caldo dell'anno la maggior parte delle persone stacca per qualche tempo dal lavoro quotidiano per ricaricare le batterie e recuperare l’energia. . Finalmente arrivano le vacanze estive. C’è chi va in bellissime spiagge al mare, chi si concede una vacanza rilassante in mezzo alla natura o chi fa anche una crociera in nave, da cui si può godere una vista meravigliosa di diverse coste. In queste situazioni naturalmente non dovrebbe mancare una piacevole serata in un elegante ristorante a bordo.
E per poter servire ai vacanzieri un delizioso piatto preparato al momento, a bordo serve anche una cucina ben attrezzata, pulita e sicura.
Per questo sulle navi da crociera si applicano requisiti di sicurezza particolarmente severi e soprattutto vanno rispettate rigorose norme antincendio. Tutti questi aspetti sono fondamentali sulle navi poiché la cottura produce vapori che contengono grassi altamente infiammabili. Questi composti si accumulano progressivamente nelle cappe aspiranti con conseguente elevato rischio d’incendio.

Per poter evitare questo rischio nelle cucine delle navi da crociera si utilizzano le luci UV. L'installazione di lampade UV nelle cappe aspiranti distrugge il legame tra le molecole grasse e i composti che producono odori riducendo così il rischio d’incendio. Un gradito effetto secondario: la pulizia del corpo della cappa può essere eseguita con una frequenza notevolmente minore. Pertanto i costi di pulizia risultano notevolmente ridotti.
La luce UV ha infine la capacità di neutralizzare gli odori prodotti durante la cottura. Nessun timore quindi per i turisti in crociera sul ponte di fastidi dovuti ai vapori dei numerosi ristoranti. Il piacere della vacanza a bordo sarà infatti indisturbato!

Vorreste saperne di più sull’abbattimento degli odori e dei grassi negli scarichi dell’aria delle cucine? Fate click qui .

La luce UV viene inoltre utilizzata in molti altri luoghi sulle grandi navi. Ad esempio nei serbatoi di acqua di zavorra, necessari per il bilanciamento del peso.
L'acqua di zavorra porta spesso molti germi e agenti patogeni negli ecosistemi stranieri. Il trattamento dell'acqua di zavorra con speciali irraggiatori UV distrugge nella fascia UVC i batteri e gli agenti patogeni nelle cisterne dell'acqua di zavorra impedendone la proliferazione.

Leggete qui per ulteriori informazioni sul trattamento UV dell’acqua di zavorra.

Vi siete mai chiesti come mai gli splendidi ornamenti e mobili in legno sulle navi da crociera siano sempre così lucenti e resistenti ai graffi?

La luce UV indurisce le vernici applicate al legno conferendo quindi queste proprietà ai mobili. Ma si ottengono eccellenti risultati anche sulle superfici opache verniciate e trattate con la luce UV.
Cliccate qui per maggiori informazioni sull’asciugatura e l’indurimento UV delle vernici sul legno.

Avreste mai pensato che le nostre sorgenti luminose possano essere utilizzate anche per il controllo delle emissioni dei gas di scarico sulle navi da crociera?

Con uno speciale processo mediante spettroscopio si può rilevare la presenza di diversi gas, inclusi ossidi di azoto o zolfo, oltre a quella di polvere e particelle di fuliggine. A questo scopo di utilizzano speciali fonti luminose come FiberLight D2 , una sorgente luminosa UV-Vis compatta oppure anche le sorgenti luminose UV NOx .

sapete cosa hanno in comune le lampade a carbone a infrarossi e le vostre t-shirt?

sapete cosa hanno in comune le lampade a carbone a infrarossi e le vostre t-shirt?

In estate le t-shirt sono d'obbligo! Impreziosite con una stampa, diventano un capo di tendenza. Le lampade a infrarossi contribuiscono ad asciugare le stampe in modo particolarmente veloce ed efficiente.

Molti motivi che vengono applicati sui tessuti mediante serigrafia devono venire poi asciugati. Calmatech BV, Paesi Bassi, è un produttore di asciugatori rapidi e a tunnel per tessuti noto a livello internazionale. Il fiore all'occhiello di una serie di nuovi essiccatori Calmatech BV sono le lampade all'infrarosso al carbone a onde medie di Heraeus. Le lampade al carbone sono disposte nell'essiccatore in modo così strategico, da raggiungere una distribuzione del calore molto uniforme sulla superficie tessile.

La lunghezza d'onda media delle lampade all'infrarosso al carbone è ideale per asciugare la superficie. Gran parte dell'energia irraggiata dalle lampade alogene a onde corte utilizzate in passato attraversava il colore e il tessuto.

Passando alle nuove lampade è stato possibile ridurre il tempo di asciugatura di ogni colore serigrafato da sette-otto secondi a solo due-tre secondi.

Inoltre le lampade all'infrarosso al carbone reagiscono nell'arco di pochi secondi e quindi sono adatte al funzionamento ciclico: devono venire accese solo quando necessario. Le lampade alogene, invece, dovevano essere mantenute sempre in stand-by e quindi consumavano costantemente corrente.

Grazie al passaggio alle nuove lampade, gli asciugatori di tessuti sono diventati molto più efficienti. Oltre al risparmio di corrente e a tempi di asciugatura inferiori, la superficie viene asciugata in modo più delicato e senza scolorire i tessuti.

Cliccate qui per acquisire maggiori informazioni sul Calore infrarosso per l'asciugatura di stampe, colori e stampe digitali!

Se desiderate ricevere ulteriori informazioni potete anche contattarci .

Festa della mamma

Sapete cosa unisce la festa della mamma e la luce UV?

Chi è sempre disponibile? Chi ci aiuta quando abbiamo un problema? La mamma! Perché la mamma è la miglior consigliera e la miglior consulente del mondo. Per questo un giorno all'anno, in occasione della sua festa, le rendiamo omaggio.

In questa giornata particolare le regaliamo fiori, un profumo, del cioccolato. Per festeggiare andiamo volentieri anche a mangiare con tutta la famiglia in un bel ristorante. L'occasione diventa meno piacevole quando gli odori dei piatti preparati si diffondono tra gli ospiti e in tutto il vicinato.

Perché soprattutto quando si cucina con molto grasso e molto olio si formano odori sgradevoli e nella cappa si accumulano depositi ostinati. I tradizionali filtri per il grasso presenti nella cappa della cucina sono in grado di catturare solo una parte di questi depositi. Il resto si accumula nella cappa di aspirazione causando un elevato rischio d'incendio e i fastidi connessi con gli odori. In questo caso la luce UV può essere d'ausilio. La radiazione UV fortemente energetica, infatti, fotolizza, distrugge e neutralizza le molecole di grasso e gli odori. La superficie della cappa di aspirazione delle cucine viene mantenuta pulita e gli odori sgradevoli scompaiono. Così è possibile godersi pienamente la festa. Per saperne di più sulla depurazione dell'aria di scarico delle cucine in gastronomia utilizzando la luce UV, consultate le nostre pagine di applicazione UV .

La radiazione UV previene anche gli incendi nelle cucine industriali

Nelle cappe di aspirazione e nei canali dell'aria di scarico delle cucine industriali, dove si depositano i grassi, possono svilupparsi incendi. Una scintilla è sufficiente per infiammare il grasso depositatosi e causare un incendio. Informatevi meglio nella nostra Landing Page(en) su come la luce UV è in grado di minimizzare il rischio di incendio nelle cucine industriali.

carrot cake

Cosa collega la luce UV con la torta alle banane, carote e formaggio Quark?

Per Pasqua si possono preparare tanti piatti squisiti. Uno degli ingredienti presenti in numerose ricette è il formaggio morbido Quark. Per poter conservare il più a lungo possibile in frigorifero questo tipo di formaggio, prima di procedere con il riempimento i vasetti di Quark e le pellicole sigillanti vengono irradiate con la luce UV.

Pochi secondi di luce intensa sono sufficienti per neutralizzare germi deterioranti come batteri, lieviti o funghi presenti sulle pellicole sigillanti e nei vasetti di yoghurt.

Per distruggere efficacemente anche le muffe resistenti alla radiazione UVC si raccomanda di combinare questa radiazione con l'azione del perossido d'idrogeno in percentuale ridotta (1-3%). Maggiori informazioni su questo efficace metodo di disinfezione combinato sono disponibili nelle pagine sulle applicazioni UV .

Forse avete voglia di provare la ricetta di Pasqua preferita dalla nostra redazione? L'abbiamo redatta per voi – Buon divertimento!

Clicca qui per scaricare la ricetta della torta alle banane, carote e formaggio Quark.

UV light for rim coating

Sapete cosa accomuna il giorno di San Patrizio e la luce UV?

San Patrizio è una festa irlandese che viene tradizionalmente celebrata il 17 marzo. In questa occasione il vescovo irlandese Patrizio che, nel suo ruolo di missionario portò il Cristianesimo in Irlanda, viene festeggiato soprattutto dagli irlandesi in diverse parti del mondo; per questo vengono organizzate le parate del giorno di San Patrizio.

Ma cosa unisce la luce UV e il giorno di San Patrizio?

Cibo e bevande sono una componente importante di questo giorno di festa. Anche l'usanza "drowning the shamrock" (in italiano "affogare il trifoglio"), il rituale secondo il quale un trifoglio viene posato in un bicchiere che viene riempito di whiskey irlandese, sidro o birra, è una componente fondamentale della festa di San Patrizio. Dopo aver brindato con la bevanda, il trifoglio viene consumato o viene gettato dietro la spalla come portafortuna.

Numerose delle bevande che vengono consumate durante il giorno di San Patrizio sono in lattina. Nei primi anni 1990 Heraeus Noblelight ha contribuito in modo determinante allo sviluppo del rivestimento UV per le lattine in acciaio e alluminio contenenti bevande. Per poter indurire il rivestimento sui bordi dei recipienti delle bevande in alluminio, i processori UV sono costruiti in modo tale da venire installati sotto un trasportatore a vuoto per rivestimenti. Uno strato di vernice garantisce che le lattine possano sottoporsi senza complicazioni al processo di imbottigliamento, senza rovesciarsi e senza che fuoriesca il contenuto. In questo modo i tempi di produzione si riducono e la qualità del processo di imbottigliamento migliora.

Panoramica dei vantaggi del rivestimento del bordo con l'UV

  • Per l'acciaio: protegge la lattina dalla corrosione durante il tragitto verso il consumatore dopo che ha abbandonato la sede di produzione.
  • Per l'alluminio: migliora la mobilità delle lattine e aumenta l'efficienza produttiva nelle linee di produzione e di imbottigliamento.

Per saperne di più cliccate qui

IR Heat for automotive manufacturing

Sapevate che il calore infrarosso facilita la operazioni di montaggio?

Una differenza di temperatura di pochi gradi non sembra essere fondamentale - e tuttavia nella produzione dei veicoli può facilitare notevolmente il lavoro.

Riscaldando anche solo leggermente i componenti di plastica si diminuisce notevolmente l'impiego di forza necessario per eseguire alcune operazioni di installazione e si riduce considerevolmente il carico di lavoro degli operatori. Le lampade all'infrarosso di Heraeus Noblelight forniscono un contributo importante.

Alla Jaguar Land Rover, in Inghilterra, i tubi flessibili del carburante di gomma vengono installati nella Jaguar XJ direttamente sulla linea di produzione. Tuttavia, a causa della durezza della gomma e della forma stretta, per gli operai è estremamente difficile fissare i condotti. Riscaldando il materiale si ammorbidisce la plastica e si facilitano così le operazioni di montaggio.

Per questo nel punto di montaggio del tubo della linea di produzione di Jaguar è stato installato un sistema all'infrarosso, costituito da una struttura in alluminio appoggiata sul pavimento e una zona di riscaldamento controllabile con due moduli riscaldanti.

La zona riscaldante è equipaggiata con un cassetto estraibile, all'interno del quale il tubo da riscaldare viene fissato, durante l'esercizio, con due perni di fissaggio. Non appena il cassetto viene chiuso a mano, il ciclo di riscaldamento viene avviato e la radiazione infrarossa a onde corte riscalda e ammorbidisce 80-100 mm del tubo. Il calore viene mantenuto sul tubo per un determinato lasso temporale in modo da garantire che la gomma sia abbastanza morbida per l'installazione.

Cliccate qui per ricevere maggiori informazioni sul calore IR per l'industria automobilistica.
Se preferite potete anche contattarci per richiedere informazioni più dettagliate.

Composite Materials for skis and snowboards

Sapevate che anche gli sci e gli snowboard beneficiano dei raggi IR?

Oltre a distinguersi per il loro look accattivante, gli sci e gli snowboard devono anche resistere alle sollecitazioni di neve e ghiaccio. Quasi tutti gli sci e gli snowboard d'uso comune contengono materiali compositi che vengono prodotti da Isosport in Austria.

Per realizzare questi materiali compositi moderni di alta qualità, filati e tessuti in fibre di vetro e carbonio vengono impregnati con pregiate resine epossidiche. Quindi vengono induriti mediante lampade a infrarosso nel corso di un processo continuo.

In passato a questo scopo venivano utilizzati irraggiatori a tubo di metallo che tuttavia nel 2018 sono stati sostituiti con le lampade a infrarosso con tecnologia a onde medie di Heraeus. Queste lampade più moderne possiedono un riflettore d'oro che orienta il calore direttamente sul prodotto aumentando notevolmente il livello d'efficacia.

Christian Puschitz del reparto Acquisto dei mezzi di produzione di Isosport Verbundbauteile GmbH è entusiasta: "Con le nuove lampade l'efficienza energetica è aumentata fino al 30%!".

Cliccate qui per ricevere maggiori informazioni sul calore IR per i materiali compositi.
Se preferite potete anche contattarci per ricevere informazioni più dettagliate.

to top